Monaco

Quai Kennedy

Frédéric Genin

Materiali utilizzati

Bianco Sivec

Striato Olimpico

Situato in una straordinaria posizione, affacciato sullo specchio d’acqua di Port Hercule, uno dei club nautici più famosi al mondo. La sua eclettica e composita architettura è arricchita da una base di marmo Striato Olimpico fornito e lavorato da Furrer, che dona alla struttura l’eleganza e la distinzione degne del Principato di Monaco. Il sontuoso e lussuoso edificio residenziale sito in Quai Kennedy, per la cui costruzione è stato impiegato anche il marmo Bianco Sivec, lungo la sponda meridionale di Port Hercule è stato costruito dal J.B. Pastor & Fils. Questa posizione particolare consente di percepire al meglio la particolarità del marmi usati - lo Striato Olimpico e il Sivec - che costituiscono la base dell’edificio e ne connotano fortemente la personalità.

Lo sviluppo orizzontale delle venature ad andamento parallelo che marcano tutto il piano terreno e il mezzanino, formano un basamento di grande impatto visivo che sembra sostenere l’edificio con il suo andamento orizzontale. Furrer Carrara ha messo come sempre a disposizione del costruttore tutta la sua esperienza ingegneristica e abilità artigianale per il taglio, la lucidatura e la posa in opera di questa particolarissimo e ormai raro marmo.

L’edificio è perfettamente posizionato anche rispetto all’evento forse più famoso al mondo fra i molti che si svolgono nel Principato: il Gran Premio di Formula 1. Infatti il percorso passa esattamente sotto le sue finestre, appena prima di infilarsi nel tunnel che passa sotto l’hotel Fairmont.