St. Jean Du Cap Ferrat, Nizza

Villa La Serena

Guilhem & Guilhem

Materiali utilizzati

Verde Aver

Travertino Classico

Bianco Thassos

Azul Macaubas

Crema Valencia

Emperador Dark

Emperador Light

Giallo Reale

Nero Marquina

Nero Saint Laurent

Onice Bianco

Onice Miele

Rosa Portogallo

Rosalia

Rosso Alicante

Rosso Rupas

Silvia Oro

La villa, imponente e isolata, si erge sopra un costone nella parte più bella della Costa Azzurra. A picco sul mare, circondata da pini marittimi e dalla macchia mediterranea, è l’emblema del lusso e della privacy esclusiva. Dell’originaria costruzione novecentesca, appartenuta a un personaggio famoso, è rimasta solo la struttura composta da un corpo centrale affiancato da un’ala più bassa, porticata. L’intervento di ristrutturazione, affidato allo studio Guilhem & Guilhem di Cannes, è stato radicale. L’intonaco esterno, rosato, è stato sostituito da lastre di marmo nella delicata tonalità Crema Marfil, così come le colonne del portico, i gradini esterni, le finiture di porte e finestre. Anche all’interno tutti i rivestimenti sono stati realizzati con marmi e graniti, a eccezione di alcuni ambienti dove la pietra è abbinata a boiserie dai toni caldi. L’aspetto più interessante del progetto è infatti l’uso quasi esclusivo del materiale lapideo per creare un continuum tra spazio esterno e interno, affidandosi anche alla predominanza del colore crema. La decorazione e il design degli interni sono invece giocati su raffinati dettagli cromatici che vanno dal rosa al marrone e al nero, passando per una gradazione di sfumature che solo la pietra naturale possiede.

All’effetto sontuoso dell’insieme si contrappone una cura dei dettagli che impreziosisce e, al tempo stesso, caratterizza i singoli ambienti, sfruttando le qualità estetiche e strutturali di marmi, graniti e onici. All’uso sapiente di marmi neri, marroni, rosa, levigati o sabbiati, per creare semplici motivi decorativi o intarsi più complessi, si accompagna la scelta, meno scontata, del granito Nero Zimbabwe levigato e fiammato per il pavimento a losanghe della cucina. Un progetto complesso, in cui la qualità del materiale lapideo, il taglio, la lavorazione, la fase di pre-posa, l’installazione e la lucidatura in opera hanno significato per Furrer mettere a disposizione la propria esperienza ingegneristica e abilità artigianale per ottenere il risultato voluto.